top of page

BARRETTE PROTEICHE : NE ABBIAMO DAVVERO BISOGNO?

Tutti vendono barrette proteiche pubblicizzandole come snack salutari da mangiare in viaggio o come parte di una routine quotidiana che accompagna soprattutto gli sportivi. La loro origine, come spiega il New York Times,, è localizzata in California alla fine degli Anni ‘80 quando due fondisti escogitano una nuova ricetta (mescolare vitamine, crusca d'avena, proteine ​​del latte e sciroppo di mais) creando la prima PowerBar. Oggi la loro immagine si è diffusa ben oltre i fanatici dell'esercizio, mettendo in discussione la loro originaria utilità.

Posto il nostro corpo ha bisogno di proteine ​​per mantenere i nostri muscoli, capelli, pelle, unghie e organi, oggi, come spiegano gli esperti di marketing, basta inserire a caratteri grassetti il termine “proteine” sulla confezione di uno snack che questo si vende senza che nessuno pensi ad approfondire composti ed ingredienti.

Ed è anche difficile trovare consumatori di barrette ad eccezione di chi segue sessioni di allenamento intensivo o di coloro che faticano ad incorporare queste molecole nella loro dieta, che abbia davvero bisogno di proteine ​​extra. C’è da aggiungere , infine, che si sta divulgando anche l’idea che mangiare barrette sia equivalente a mangiare “sano” e non si presta attenzione all’enorme quantità di zucchero che essi contengono!

E allora … se hai bisogno di proteine ​​extra, una banana, un tonno o delle uova sode andranno forse anche meglio!





Link all’articolo:


5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page