top of page
  • Immagine del redattore Sista

COME PREPARARSI ALL’ABBRONZATURA

La primavera sboccia e, con essa, il sole! Il nostro sogno ? Una carnagione leggermente abbronzata che vorremmo mantenere dopo le vacanze. Scommessa vinta seguendo questo programma di bellezza solare.

1. PREPARAZIONE

È essenziale preparare la pelle almeno tre settimane prima dell'esposizione al sole. Il vantaggio è duplice: la tua bella abbronzatura sarà più uniforme e durerà più a lungo.

2. SCORTA DI VITAMINE

Meglio saperlo: i raggi ultravioletti del sole fanno abbronzare ma portano anche alla moltiplicazione dei radicali liberi che sono uno dei fattori di invecchiamento precoce della pelle. Assicuratevi quindi di consumare vitamine che limitino (ma non eliminino!) l'influenza di questi “predatori”.

Troverai vitamina C e beta-carotene nelle verdure estive crude (pomodoro, crescione, peperone) e nella frutta gialla fresca (albicocca, pesca, melone) e vitamina A nel fegato, tuorlo d'uovo, pesce azzurro, burro e formaggio. La vitamina E, invece, è fornita principalmente dagli oli di mais e di girasole.

3. IDRATARE

Il sole disidrata la pelle. Per combattere la secchezza è necessario bere a sufficienza, almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, e applicare un trattamento idratante e nutriente che rafforzi l'effetto barriera della pelle.

4. PROVARE UN INTEGRATORE ALIMENTARE SOLARE

Le capsule solari facilitano l'abbronzatura riducendo la sensibilità ai raggi UV. La maggior parte di essi contiene principi attivi che combattono i radicali liberi: carotenoidi, come l'estratto di carota, vitamina E e selenio

5. ABBRONZARSI LENTAMENTE MA INESORABILMENTE

Per evitare le scottature che indeboliscono l'epidermide, è necessario esporsi gradualmente: il primo giorno, 20 minuti, il giorno successivo, mezz'ora, ecc., e mai tra le 12:00 e le 16:00.

6. SCEGLIERE LA GIUSTA PROTEZIONE

Prima di esporvi al sole, applicate una crema solare il cui indice corrisponda al vostro tipo di pelle. Le carnagioni chiare opteranno per fattori di protezione elevati, mentre le pelli meno vulnerabili necessiteranno piuttosto di una protezione media.



12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page