top of page

I RICERCATORI COSTRUISCONO UN QUADRO PIÙ DETTAGLIATO DEL MOVIMENTO DELLA CALOTTA GLACIALE

Un team internazionale di ricercatori, guidato dall'Università di Cambridge, ha scoperto che il movimento dei ghiacciai in Groenlandia è più complesso di quanto si pensasse in precedenza. I loro risultati, riportati sulla rivista Science Advances, confermano che la perdita di massa dalla calotta glaciale della Groenlandia è aumentata di sei volte dagli anni '80 e che è, ora, il singolo maggior contributore all'innalzamento globale del livello del mare. Si sono anche soffermati sulle cause del fenomeno, enunciando che circa la metà di questa perdita di massa è dovuta al deflusso superficiale dell'acqua di disgelo, mentre l'altra metà è guidata dallo scarico di ghiaccio direttamente nell'oceano da ghiacciai a flusso rapido che raggiungono il mare. Grazie alla nuove tecnologie di misurazione ed osservazione che hanno implementato i cavi in fibra ottica del progetto RESPONDER, finanziato dal Consiglio europeo della ricerca, il team ha scoperto che la temperatura delle calotte glaciali non varia come un gradiente regolare, ma è molto più eterogenea, con aree di deformazione altamente localizzata che riscaldano ulteriormente il ghiaccio. I ricercatori sperano di utilizzare questa migliore comprensione per costruire descrizioni più accurate del movimento del ghiaccio per i modelli di calotta glaciale utilizzati per prevedere il futuro innalzamento del livello del mare.


Link all’articolo:

https://www.sciencedaily.com/releases/2023/02/230210145815.htm



8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page