top of page

SE UN SAPORE NON PIACE, PROVA A CAMBIARE IL COLORE DEL PIATTO IN CUI VIENE SERVITO!

Lo sapevate che il colore del piatto in cui viene servita la pietanza può condizionarne la percezione del gusto? E’ questa l’ultima scoperta effettuata in psicologia!

L'esperimento ha coinvolto 47 volontari divisi in due gruppi di cui uno, definito come categoria di “schizzinosi”, ovvero persone che hanno forti antipatie per determinati cibi o che hanno difficoltà ad accettare nuovi cibi.

Dopo aver definito una tabella di pietanze che evitavano ingredienti amari, il cibo è stato poi servito ai due gruppi in ciotole rosse, blu o bianche e si è arrivati alla scoperta: mentre il colore non ha fatto alcuna differenza nel gusto percepito per i mangiatori non schizzinosi, i mangiatori schizzinosi hanno riportato cambiamenti nelle loro sensazioni gustative in base al colore della ciotola utilizzata. In questo caso, le pietanze servite nelle ciotole blu sono stati percepiti come più saporite rispetto alle ciotole bianche, mentre gli snack nelle ciotole rosse sono stati percepiti come meno desiderabili rispetto alle altre ciotole.

Se poi alla presentazione del piatto, aggiungiamo un’illuminazione giusta della tavola e musica adeguata di sottofondo, l’effetto di desiderabilità potrebbe ancora aumentare: dopo tutto, tutti i nostri sensi sono collegati, compreso il gusto!


Questa nuova ricerca potrebbe aiutare a trattare la neofobia alimentare e la riluttanza a provare nuovi cibi ma saranno necessari ulteriori studi per esaminare una gamma più ampia di colori e una gamma più ampia di alimenti più nutrienti.

Link all’articolo:



10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page